MANUTENZIONE

Trattamento e manutenzione del cotto

La superficie del cotto non risulta finita se non è trattata e protetta in maniera appropriata. Per alcuni tipi di cotto questa operazione di trattamento è fatta da noi direttamente in fabbrica, così che essi risultino già finiti. Per tutti gli altri cotti l’operazione di protezione è da effettuare in cantiere, obbligatoria in ambienti interni, non necessaria in esterni dove è addirittura da sconsigliare se tende ad eliminare completamente la naturale traspirazione del cotto, caratteristica che favorisce l’evaporazione dell’umidità sottostante altrimenti deleteria.

Il “trattamento” è un intervento articolato, che consiste in alcune operazioni distinte: 
1) LAVAGGIO; 2) TRATTAMENTO; 3) MANUTENZIONE
Le prime due fasi si realizzano solitamente a cantiere aperto ed una sola volta, la terza è ripetitiva e viene eseguita in maniera semplice dall’utente stesso durante la vita e l’uso della superficie in cotto e serve anche a rimuovere lo sporco.

LAVAGGIO

Un'operazione fondamentale
per il trattamento

Deve essere eseguita a pavimento asciutto (occorrono indicativamente 20- 30 giorni dopo la posa a malta e circa 10-15 giorni per la posa a colla, a seconda delle condizioni di tempo e delle stagioni).

1) Bagnare il pavimento con acqua e poi lavare e strofinare il pavimento con Acido Tamponato per qualche minuto. Fare molta attenzione a rimuovere ogni residuo di calce, cemento o colla dalle piastrelle. 2)Procedere ad un accurato risciacquo (fino ad ottenere acqua chiara) prima che il pavimento si asciughi dopo la pulitura con acido.

Il trattamento si esegue
a pavimento asciutto*

 I tempi di attesa dopo il lavaggio variano da 3 a 10 giorni in funzione della stagione, del tipo di cotto e del tipo di posa. Esistono molti tipi di trattamento e in commercio tanti validi prodotti, dai più naturali ai più moderni.

Trattamento tradizionale con cera in pasta:
1) Stendere con spugna o pennellessa il prodotto di base (cera liquida con funzione di impregnante e livellante)
2) Dopo 24 ore stesura uniforme di una mano di cera in pasta cremosa da spazzolare, per meglio distendere e far assorbire il prodotto
3) Dopo 48 ore stesura di una seconda mano di cera in pasta cremosa. 

Trattamento con cere liquide: Le operazioni di stesura sono molto più semplici rispetto ai trattamenti tradizionali essendo composte esclusivamente da applicazioni successive, a pennello o a straccio, di idroemulsioni autolivellanti e autolucidanti.e. autolucidanti.

(si consiglia di lasciare circolare l’aria nell’ambiente anche in inverno per facilitare l’evaporazione dell’umidità)I

TRATTAMENTO

MANUTENZIONE

Per la pulizia usare detegernti
neutri o lavare con acqua

Il pavimento così ottenuto non ha bisogno di altro, periodicamente a seconda dell’usura si può utilizzare una cera liquida di mantenimento, facilmente reperibile in commercio. 

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.